Buscar

Login

Asociación de Fabricantes Europeos de Suelos Laminados

Quando l’occhio tocca la superficie... La tecnologia della sincronizzazione del poro applicata ai pavimenti in laminato ad effetto profondità

elni0505

La strada verso la terza dimensione – ovvero la sincronizzazione del poro nelle decorazioni di superfici lignee – è il tema predominante delle discussioni sulle tendenze nella finitura delle superfici dei materiali da pavimentazione. Arrotondati, oliati, spazzolati, piallati, imbiancati, naturali o esotici: queste sono solo alcune delle caratteristiche che contraddistinguono i nuovi pavimenti in laminato. Più che mai, a dominare la scena è la sensazione tattile conferita dal pavimento e questo non solo nel caso delle riproduzioni del legno, ma anche nelle decorazioni in pietra e ceramica. Le nuove tecnologie meccaniche permettono di riprodurre perfettamente il modello naturale del legno; l’ultima arrivata in questo senso è una struttura di superficie dall’effetto tridimensionale in grado di intensificare la sensazione di profondità.

Le strutture a pori sincroni, necessitano di legni dal carattere forte come la quercia.
Motivo per cui proprio il suo aspetto rustico è stato fortemente accentuato, sia nelle varianti di colore più chiaro che in quelle di colore più scuro. Alle fiere di quest’anno predominavano nelle esposizioni più spettacolari la quercia spazzolata, il rovere imbiancato, così come la quercia oliata naturalmente e sbiancata. L’effetto pori bianchi è uno degli elementi decorativi innovativi nel design per pavimenti, capace di mettere in risalto le venature naturali e i contrasti del legno, conferendo all’intera struttura maggiore profondità. Nel complesso, i tipi di legni assumono colori più intensi: meli, peri, liriodendri e ciliegi color marrone scuro sono la prova di questi nuovi sviluppi. Ma a riprendere la tendenza della struttura con venatura sincronizzata, vi sono anche legni esotici come il wengé, il mogano, il palissandro e il legno jatoba, dimostrando che il pavimento in laminato è pronto ad accogliere anche nobili legnami.

Le strutture in legno si presentano sempre più spesso con listoni monostrato stretti o in formato più ampio, ricavati da un all-over-design. Non mancano neppure i modelli classici con listoni a due o tre strati, affermatisi perfettamente sul mercato. Nelle decorazioni in legno segna la tendenza anche listone con fuga a V fresata, supportando la sincronizzazione dei pori fino a creare un effetto profondità autentico. Con listoni da 135 mm o 195 mm si crea un effetto ancor più longilineo e lineare, permettendo in questo modo a spazi stretti di apparire meno pesanti e più spaziosi. Sono naturalmente disponibili anche listoni di altre dimensioni, combinabili a piacere in fila. Particolarmente interessanti sono inoltre i listoni monostrato con larghezza massima di 90 mm da sistemare sul parquet oppure da collocare a spina di pesce.

L’autenticità e l’unicità sono due caratteristiche che non contraddistinguono unicamente le riproduzioni in legno. Anche le decorazioni in pietra e in ceramica, con o senza fughe, si avvicinano sempre più all’immagine naturale. A rievocare l’ambiente mediterraneo, vi è la terracotta, materiale di grande attualità nelle decorazioni in pietra. La sua naturale tonalità rende l’ambiente caldo e accogliente. Effetti interessanti si ottengono anche con l’ardesia e il travertino; mentre granito e marmo sono l’ideale per conferire al pavimento un design elegante. La novità assoluta è rappresentata invece dalla labradorite, la quale con la sua intensa naturalezza rientra fra le particolarità delle pietre decorative.

Le piastrelle in ceramica vengono presentate con fughe 3D dall’effetto sorprendentemente reale, correlando la struttura a rilievo della mattonella con quella ruvida delle fughe in cemento. Novità assoluta sono le piastrelle di piccole dimensioni di 40 cm capaci di conferire grande vitalità in posa trasversale. L’effetto pavimento in pietra, tipico delle finche di Maiorca, viene invece rievocato con piastrelle da 60 x 60 cm e più. Oltre ad essere utilizzati nelle abitazioni, i pavimenti

in laminato in pietra e ceramica iniziano a diffondersi sempre più negli immobili e nei centri commerciali, nei centri fitness, nei musei ecc, dove innovative idee di design si uniscono a pavimenti di elevata qualità.

Alla luce del fatto che negli ultimi due anni è stata migliorata non solo la tecnologia della sincronizzazioni dei pori, ma anche quella a bassa pressione nell’applicazione di pavimenti, è facile intuire quali saranno le novità decorative nel settore dei pavimenti in laminato. Nel caso della pressione indiretta, il pannello portante viene applicato direttamente alla decorazione, per poi essere verniciato, a differenza del pavimento in laminato multistrato. In questo modo si aprono nuovi orizzonti nella realizzazione di pavimenti, sia per quanto riguarda la decorazione che la superficie verniciata. Questa nuova tecnologia permetterà di aumentare la varietà di design dei pavimenti in laminato, migliorando costantemente il prodotto. 

Contacto Prensa

EPLF®
Verband der Europäischen Laminatfußbodenhersteller e.V.
Anne-Claude Martin
Encargada de prensa
pressateplf [dot] com

Rue Defacqz 52
1050 Ixelles
Tel. +32.(0)2.536.86.74

(34.5 KB)
Leer más
Achateiche Bernstein (elnd0505_b1) Foto: Haro
Leer más
descargar

Acacia ambra (elni0505_b1) Foto: Haro

2-Stab Wildbirne (elnd0505_b2) Foto: Haro
Leer más
descargar

Pero selvatico due strati (elni0505_b2) Foto: Haro

Loft Ahorn (elnd0505_b3) Foto: Haro
Leer más
descargar

Acero Loft (elni0505_b3) Foto: Haro

Tropische Pinie (elnd0505_b4) Foto: Witex
Leer más
descargar

Pino Tropicale (elni0505_b4) Foto: Witex

Eiche Antik (elnd0505_b5) Foto: Meister-Leisten
Leer más
descargar

Quercia antica (elni0505_b5) Foto: Meister-Leisten

Glazé beige + cream (elnd0505_b6) Foto: Pergo
Leer más
descargar

Glazé beige + crema (elni0505_b6) Foto: Pergo

Glazé graphit + cream (elnd0505_b7) Foto: Pergo
Leer más
descargar

Glazé graffito + crema (elni0505_b7) Foto: Pergo

Ir hacia arriba