Cerca

Login

Associazione europea dei produttori di pavimenti in laminato
EPLF Umwelt & Ökologie

Ecologia e ambiente

Realizzato in legno sostenibile - Il pavimento in laminato è realizzato pensando al suo intero ciclo di vita, utilizzando materiali naturali, producendo basse emissioni di lavorazione e fornendo semplici soluzioni di riciclaggio e smaltimento

Il pavimento in laminato è fatto per l’80% di prodotti naturali, la maggior parte in legno – un elemento classificato come materia prima rinnovabile. Per questa ragione, il pavimento in laminato è un prodotto ecologico e sostenibile e può persino essere riciclato. Ma non è tutto. I pavimenti in laminato hanno una superficie resistente e chiusa, che impedisce la penetrazione di polvere e sporco. Questo è quello che rende i pavimenti in laminato igienici e facili da pulire – da cui traggono importanti benefici i soggetti allergici.

Produzione ecologica
Il laminato viene prodotto in modo ecologico senza l'uso di pesticidi, composti clororganici o metalli pesanti nocivi.  Grazie alle moderne tecniche di produzione, il bilancio ecologico dei prodotti in legno può essere trasferito sui pavimenti in laminato. Ma il laminato offre molto di più e può contribuire alla riduzione dei rifiuti: per il pannello in fibra di legno si possono utilizzare i prodotti di diradamento forestale e i residui dell'industria del legno, il che migliora ulteriormente il bilancio ecologico.

Diversi sigilli di controllo attestano la provenienza sostenibile delle materie prime legnose utilizzate. Inoltre, a tutela della salute e dell'ambiente, è garantita la conformità di tutti i componenti del prodotto con la restrittiva ordinanza sui prodotti chimici dell'Unione Europea (REACH).

Agire con lungimiranza per preservare la natura.
I pavimenti in laminato sono formati essenzialmente da fibre di legno e cellulosa ricavata dal legno, ossia la carta. Poiché il legno rientra tra le materie prime rinnovabili, il laminato è un prodotto sostenibile sotto il profilo delle risorse.

Produzione controllata
La produzione di pavimenti in laminato soddisfa i più alti standard ambientali. Il pavimento in laminato viene fabbricato all’interno di moderne strutture di produzione soggette a rigorose emissioni e standard ambientali, e in molti casi hanno la propria energia e i cicli di riscaldamento. Di conseguenza, il pavimento in laminato ha tutto l’impatto ambientale positivo dei materiali in legno.

Un occhio di riguardo per l'ambiente
Per la produzione di laminato si utilizza prevalentemente legno proveniente da foreste locali, gestite secondo i criteri di sostenibilità, riducendo le esportazione di legname. Inoltre, vengono utilizzati anche i prodotti di diradamento e i residui dell'industria del legno, pertanto il laminato, sotto un certo punto di vista, può essere considerato un prodotto riciclato.

Formaldeide? Sì? No?
La formaldeide è un componente naturale del legno ed è contenuta anche nella resina melamminica. Per questa ragione, un pavimento in laminato, così come qualsiasi prodotto di legno massiccio, contiene formaldeide. Tuttavia, la salute non è a rischio: durante la fase di indurimento, la formaldeide contenuta nella resina melamminica viene inglobata nella struttura del legno, pertanto non è in grado di dissolversi nell'aria.

Valori misurati uguali a quelli del legno allo stato naturale
Numerose misurazioni eseguite sui pavimenti in laminato documentano valori di emissione di formaldeide pari a quelli del legno allo stato naturale e di gran lunga inferiore ai limiti imposti dalla legge. Si può dunque affermare che, in termini di inquinamento dell'aria negli ambienti interni per odore ed emissione di sostanze nocive, i pavimenti in laminato sono paragonabili al legno naturale.

Ottimo bilancio ecologico confermato dagli EPD 
I pavimenti in laminato convincono per l'ottimo bilancio ecologico, con valori positivi in termini di fabbisogno di energia primaria e potenziale di riscaldamento globale. Anche per quanto riguarda la qualità dell'aria, questo pavimento presenta notevoli vantaggi. Lo dimostrano le dichiarazioni ecologiche del prodotto, le cosiddette EPD (Environmental Product Declarations). Chi desidera scegliere un pavimento secondo i criteri di tutela ambientale e sostenibilità - sia in ambito domestico che commerciale - può optare tranquillamente per i pavimenti in laminato certificati EPD.

 

Essendo una delle prime associazioni del settore, la EPLF (Produttori Europei Pavimenti Laminati), ha introdotto già nel 2009 le dichiarazioni ecologiche del prodotto, le cosiddette EPD (Environmental Product Declarations), preparando così la strada per una maggiore trasparenza e sicurezza per i consumatori. Anche i moderni architetti e designer puntano sulla qualità ambientale certificata: per le rifiniture interne sono sempre più richiesti i prodotti con un buon bilancio ecologico e con certificazione EPD (Environmental Product Declarations).

 

Maggiori info: EPD per pavimenti in laminato (PDF)

 

Maggiori info: certificazione ambientale WKI Braunschweig (PDF)

Produzione ecologica: senza uso di plastificanti, pesticidi, composti clororganici e metalli pesanti nocivi.

Semplice da smaltire

Il pavimento in laminato viene realizzato pensando al suo intero ciclo di vita. Poiché diventa un rifiuto residuo innocuo alla fine del suo ciclo di vita, il laminato è semplice da smaltire e da riciclare. Il laminato è un rifiuto sicuro, che non può nuocere né all'uomo, né all'ambiente. Pertanto non serve smaltirlo tra i rifiuti speciali.  

Nessun pericolo di inquinamento ambientale
I pavimenti in laminato possono essere facilmente rimossi, grazie al sistema di incastro a click. Lo smaltimento è altrettanto semplice: le singole doghe e i residui di posa possono essere semplicemente smaltiti tra i rifiuti domestici. Per le quantità importanti, come nel caso della rimozione di un pavimento completo, si raccomanda di consegnare il materiale a un centro di raccolta o di riciclaggio.

Non è un rifiuto speciale
Il laminato rientra nella categoria dei rifiuti ingombranti e può essere smaltito presso un centro di riciclaggio termico o di materiale. Pertanto, i pavimenti in laminato non rientrano nella categoria dei "rifiuti speciali", tanto costosi da smaltire. Al contrario: in teoria è possibile persino bruciare il laminato nel camino di casa, visto che è costituito prevalentemente da legno e non contiene sostanze nocive. In questo caso, rispettare le normative locali in materia!

Meglio ancora il riciclaggio!
Il laminato contribuisce a costruire una maggiore economia circolare. I nuovi processi consentono il riciclaggio parziale dei pavimenti in laminato. Ridotti a trucioli, possono essere reinseriti quasi completamente nel processo di produzione.

Scorrere in su